Home
Chiesa di Cristo Gesù a Pomezia
testimoniamo Cristo crocifisso e risorto

Gli indifferenti, ovvero l'è l'istèss Questa pagina, interamente curata e finanziata dalla comunità di discepoli e discepole di Gesù che si incontrano a POMEZIA largo Goffredo Mameli, 16A ha il solo fine di promuovere il ragionamento sui temi importanti della vita e della fede in Cristo. __________ Benvenuti ai nostri incontri: mercoledì ore 20.00 conversazioni bibliche domenica ore 10 culto al Signore __________ Biblioteca di Ricerca Biblica Storico-Religiosa un posto tranquillo dove ritrovarsi per leggere meditare pensare conversare VIA DALLA PAZZA FOLLA FAR FROM THE MADDING CROWD L'é l'istèss L'è l'istèss è un'espressione dialettale emiliana che significa è lo stesso. Per la cristiana generazione attuale, tutto o il suo contrario l'é l'istèss, tutto è la stessa cosa, tutto è indifferente. Tanta gente è passiva, incapace di vera reazione dinanzi ai fatti della vita. Sono indifferenti. Il Vangelo invece è una parola che fa appello al pensiero della persona umana e che anzi esige un credente che vuole, che pensa e che non è per nulla indifferente. Molti partecipano allo sconcertante concerto dell'indifferenza, che più o meno suona così: Fidarsi di Dio o non fidarsi di Dio l'é l'istèss. Cercare Dio o non cercarlo l'é l'istèss. Credere o non credere l'é l'istèss. Agire o impigrire l'é l'istèss. Tener presente Cristo Gesù o non considerarlo l'é l'istèss. Vedere Gesù nell'altro o guardare altrove l'é l'istèss. Essere in Cristo o essere un industriale l'é l'istèss. Predicare il Vangelo o fare propaganda l'é l'istèss. Operare per Cristo o operare per apparire l'è l'istèss. Essere comunità di Dio o essere irriconciliati con Dio l'é l'istèss. Chiedere perdono o non chiederlo l'é l'istèss. Salutare l'altro o non salutarlo l'é l'istèss. Vergognarsi del male causato o non vergognarsi l'é l'istèss. Onore o disonore davanti a Dio e agli uomini l'é l'istèss. Ringraziare di un dono ricevuto o non ringraziare l'é l'istèss. Dire una cosa oggi e farne un'altra domani è indifferente. Amare Dio con tutta la propria forza o amare Vasco con tutta la propria forza l'é l'istèss. Amare il prossimo come se stessi o detestarlo, trattarlo con onestà o frodarlo, tenerlo in considerazione o violentarlo, apprezzarlo o disprezzarlo l'é l'istèss. Incoraggiare e esortare i figli o irritarli e abbatterli è indifferente. Se le cose stanno così, tanto vale... La citta globale precipita nella violenza. È importante? Violenza o non violenza, non è lo stesso? Implode la società indifferente, disperata, disumana, mercificata. Il biologo creazionista e quello evoluzionista - l'è l'istèss - s'interrogano sulla pecora Dolly e discutono sul perché di un'inutile appendice. Ma proprio domattina hanno un appuntamento con la Storia. Dovranno spiegare come mai sono potuti venire al mondo figli senz'anima. Lo stolto ha detto dentro di sé: «Dio non c'è» (Salmo 14). [Si può richiedere per telefono o email l'opuscolo completo gratuito «Gli indifferenti, ovvero l'è l'istèss»] CONVERSAZIONI BIBLIOTECA PER LA RICERCA BIBLICA E STORICO-RELIGIOSA Ciclo di conversazioni/dibattiti Con il prossimo incontro del prossimo 26 luglio si conclude a Pomezia la serie di incontri-studio sul tema "VITA ETERNA?" presso la Biblioteca per la Ricerca Biblica e Storico-Religiosa (largo G. Mameli, 16A, spiazzo nei pressi della Moca). Gli incontri di studio/dibattito continueranno alla ricerca del dialogo critico positivo su questioni che toccano da vicino anche l'uomo postmoderno. Questioni che implicano scelte etiche importanti dinanzi alle quali possono trovarsi individui e famiglie. domenica 26 luglio 18.30 Vita eterna? La fine del mondo è possibile? Il punto di vista fisico. La fine come giudizio universale. Terra e cielo nuovi. Ragioni per il "Sì" alla vita eterna. Le conferenze sono promosse dalla chiesa del Signore pometina Informazioni e registrazioni: tel: 339.5773986 email: info@chiesadicristopomezia.it www.chiesadicristopomezia.it Le attività comunitarie proseguono nel periodo estivo con letture e conversazioni sul vangelo di Marco e sul libro dei Proverbi (mercoledì ore 20). www.chiesadicristopomezia.it tel.: 339.5773986

home | chi siamo | benvenuti | riflessioni | studi biblici | domande e risposte | contattaci |

cerca nel sito


Riflessioni / luglio 2009

Non passa lo straniero

Gli indifferenti,
ovvero l'è l'istèss
 

 




Questa pagina, interamente curata e finanziata dalla comunità di discepoli e discepole di Gesù che si incontrano a

POMEZIA
largo Goffredo Mameli, 16A

ha il solo fine di promuovere il ragionamento sui temi importanti della vita e della fede in Cristo.

__________

Benvenuti ai nostri incontri:

mercoledì
ore 20.00 conversazioni bibliche

domenica
ore 10
culto al Signore

__________

Biblioteca di Ricerca Biblica
Storico-Religiosa

un posto tranquillo dove ritrovarsi per leggere
meditare
pensare conversare


VIA DALLA PAZZA FOLLA

FAR FROM
THE MADDING CROWD

 

 

 

 

 

L'é l'istèss                                    

L'è l'istèss è un'espressione dialettale emiliana che significa è lo stesso. Per la cristiana generazione attuale, tutto o il suo contrario l'é l'istèss, tutto è la stessa cosa, tutto è indifferente. Tanta gente è passiva, incapace di vera reazione dinanzi ai fatti della vita. Sono indifferenti. Il Vangelo invece è una parola che fa appello al pensiero della persona umana e che anzi esige un credente che vuole, che pensa e che non è per nulla indifferente. Molti partecipano allo sconcertante concerto dell'indifferenza, che più o meno suona così:

Fidarsi di Dio o non fidarsi di Dio l'é l'istèss. Cercare Dio o non cercarlo l'é l'istèss. Credere o non credere l'é l'istèss.

Agire o impigrire l'é l'istèss. Tener presente Cristo Gesù o non considerarlo l'é l'istèss.

Vedere Gesù nell'altro o guardare altrove l'é l'istèss. Essere in Cristo o essere un industriale l'é l'istèss.

Predicare il Vangelo o fare propaganda l'é l'istèss. Operare per Cristo o operare per apparire l'è l'istèss.

Essere comunità di Dio o essere irriconciliati con Dio l'é l'istèss.

Chiedere perdono o non chiederlo l'é l'istèss. Salutare l'altro o non salutarlo l'é l'istèss.

Vergognarsi del male causato o non vergognarsi l'é l'istèss. Onore o disonore davanti a Dio e agli uomini l'é l'istèss.

Ringraziare di un dono ricevuto o non ringraziare l'é l'istèss. Dire una cosa oggi e farne un'altra domani è indifferente.

Amare Dio con tutta la propria forza o amare Vasco con tutta la propria forza l'é l'istèss.

Amare il prossimo come se stessi o detestarlo, trattarlo con onestà o frodarlo, tenerlo in considerazione o violentarlo, apprezzarlo o disprezzarlo l'é l'istèss.

Incoraggiare e esortare i figli o irritarli e abbatterli è indifferente.

Se le cose stanno così, tanto vale...

La citta globale precipita nella violenza. È importante? Violenza o non violenza, non è lo stesso? Implode la società indifferente, disperata, disumana, mercificata.

Il biologo creazionista e quello evoluzionista - l'è l'istèss - s'interrogano sulla pecora Dolly e discutono sul perché di un'inutile appendice. Ma proprio domattina hanno un appuntamento con la Storia. Dovranno spiegare come mai sono potuti venire al mondo figli senz'anima.

Lo stolto ha detto dentro di sé: «Dio non c'è» (Salmo 14).

[Si può richiedere per telefono o email l'opuscolo completo gratuito «Gli indifferenti, ovvero l'è l'istèss»]

 





CONVERSAZIONI


BIBLIOTECA PER LA RICERCA BIBLICA E STORICO-RELIGIOSA
 

Ciclo di conversazioni/dibattiti

 

Con il prossimo incontro del prossimo 26 luglio si conclude a Pomezia la serie di incontri-studio sul tema



"VITA ETERNA?"



presso la Biblioteca per la Ricerca Biblica e Storico-Religiosa (largo G. Mameli, 16A, spiazzo nei pressi della Moca).

 

Gli incontri di studio/dibattito continueranno alla ricerca del dialogo critico positivo su questioni che toccano da vicino anche l'uomo postmoderno. Questioni che implicano scelte etiche importanti dinanzi alle quali possono trovarsi individui e famiglie.

 

 

domenica 26 luglio 18.30

                                                               

Vita eterna? La fine del mondo è possibile?

Il punto di vista fisico. La fine come giudizio universale.
Terra e cielo nuovi.
Ragioni per il "Sì" alla vita eterna.

 

Le conferenze sono promosse dalla chiesa del Signore pometina

 

Informazioni e registrazioni:

 

tel: 339.5773986

email: info@chiesadicristopomezia.it

www.chiesadicristopomezia.it

 

 

Le attività comunitarie proseguono nel periodo estivo con letture e conversazioni
sul vangelo di Marco e sul libro dei Proverbi (mercoledì ore 20).

 

www.chiesadicristopomezia.it     tel.: 339.5773986